Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘informazione’ Category

Il minimo che si può chiedere a Silvio sono le dimissioni… visto che noi non siamo tanto fortunati come Veronica che ha potuto chiedere il divorzio da lui… Anche se si potrebbe anche adottare la soluzione utilizzata qualche anno fa con Craxi armandoci tutti di un pugno di monetine…

Annunci

Read Full Post »

Michele SantoroIl terremoto, le frasi (vergognose e imbarazzanti) di Berlusconi, il caso Santoro e la cacciata di Vauro. Mi sono perso troppe cose… Alcune per scelta, altre per necessità… Commentare il terremoto mi sembrava inopportuno… Sotto certi aspetti mi sentivo come quei “giornalisti” che entrano nelle tende a chiedere “Ha freddo la notte?” o “Com’è dormire sulle brandine?”… Poi ci pensano le frasi del premier a fare sentire tutti migliori e più intelligenti (rispetto a lui ovviamente) ma che diffondono un senso di vergogna degli italiani che vengono derisi da tutta Europa, come riportano le più importanti testate europee… Prima le frasi ai terremotati senza casa “Andrete al mare a spese degli italiani”, poi rivolgendosi a un bambino “Dì alla mamma di portarti al mare…” e per finire ad una signora che presentava un viso abbronzato ha suggerito “Signora, mi raccomando, si ricordi la crema solare”… Un profondo orrore, una vergogna totale… Non bastasse ha rilasciato dichiarazioni anche a testate internazionali… Come molti di voi ormai sapranno… E chi non lo sa può cliccare qui per un pezzo del The Guardian… Altri video invece si trovano per la Rete… (altro…)

Read Full Post »

05112008123442Barack Obama è l’uomo nuovo. Il mondo cambiò già quando le elezioni presidenziali statunitensi vennero vinte con grande vantaggio dal candidato democratico. Un uomo nero, uno di quei figli che Martin Luther King sognava viventi in un mondo nel quale la differenza tra bianchi e neri non esistessero. Il razzismo non è scomparso, né negli USA né nel mondo però è un grande segno che il mondo sta cambiando. Un uomo osannato da più parti. Non so se davvero sarà l’uomo della storia, in qualche modo lui è già entrato nei libri del futuro: il primo uomo di colore entrato alla Casa Bianca. L’uomo più potente del pianeta (così viene definito da tutti il Presidente degli Stati Uniti) è un afroamericano. (altro…)

Read Full Post »

Questo post avrà un tono tutt’altro che leggero… Non userò mezze parole e dirò quello che vedo e che sento in questo momento… La politica italiana sembra aver perso di interesse dopo le elezioni politiche del 2008… Il governo è attivo e non poco… Mi chiedo se si possa definire “opposizione” quella del Pd… La sensazione che ho, il clima che, è preoccupante e forse non del tutto nuova… Quando sono stati avanzati dei giudizi critici sul Cavaliere in molti hanno gridato all’anti-berlusconismo indiscriminato e non costruttivo… Anche il leader dell’opposizione Veltroni ha cercato di costruire un dialogo mostrando il lato b della sinistra al premier pur di allacciare un dialogo… Queste sono le premesse e ora ne subiamo il seguito… Quelle che temo di più sono le leggi come quelle sul blocco dei processi antecedenti il 2002, una legge definita salva-Berlusconi… E quando vedo certe cose mi viene spontaneo parlare di regime… (altro…)

Read Full Post »

Un altro valoroso esponente della cultura italiana se n’è andato. Un uomo che aveva raccontato la ritirata in Russia, la devastazione, le truppe italiane che tornarono tragicamente alla “spicciolata” dalle pianure del Don. Parlo di Mario Rigoni Stern che con il suo Il sergente nella neve raccontò all’Italia questa tragica disavventura. Non solo questo: Il bosco degli urogalli, Storia di Tonle, Le stagioni di Giacomo, Quota Albania… Sono solo alcuni dei titoli degli scritti dello scrittore veneto con i quali ha descritto le splendide montagne intorno all’Altipiano di Asiago. Stern venne insignito della Medaglia d’argento al valor militare. Certi protagonisto non ci sono più… Rigoni Stern è sempre apparso come un nonno che racconta le favole avventurose ai nipoti quando invece parla di eventi che hanno segnato la storia del nostro Paese.

Porgo un arrivederci e non un addio perché la sua personalità, le sue vicende, il suo mondo continueranno a vivere con noi attraverso i suoi libri che sono tra i più letti del Novecento.

Per ulteriori informazioni sul Maestro di Asiago cliccate qui.

Read Full Post »

calendario.jpgCome vi ho già detto in qualche post diversi mesi or sono seguo assieme a due ragazze (Alice e Giovanna) il blog Per il mio futuro. Riporto qui sotto uno degli ultimi post di cui sono stato autore che “celebra” il 2008 ricordandone alcuni suoi anniversari e ricorrenze… Perché viviamo in un anno che è davvero denso di cose da ricordare… (altro…)

Read Full Post »

Da quanto che non scrivo… L’ultimo mio post è del 28 settembre… Il mio ultimo commento del 1 ottobre… Ottobre 2007 posso dire di essermelo preso tutto per me… Come una cosa personale…. Non ho escluso dai miei pensieri solo il mio blog e chi lo legge (ringrazio chi una capatina l’ha sempre fatta) ma ho tenuto fuori l’intera Rete dalla mia vita per oltre 40 giorni: un record di assenza da Internet secondo solo al periodo pre ’99, cioè quando il web non era affar mio, quando non era ancora entrato in casa mia… Questa è una cosa curiosa visto che la mia tesi di laurea specialistica è stata proprio sulle webradio… Sarà forse perché per 12 mesi ho avuto a che fare con argomenti che riguardavano Internet, software, la Rete, il concetto di network e la comunicazione orizzontale punto a punto che non ho sentito l’esigenza (come invece sentivo forte prima) di scrivere? Questo ha sicuramente influito (anche se va ammesso che il web è talmente interessante che presenta molte distrazioni, come i miei contatti messenger, i blog dei miei amici e di personalità illustri, le mille informazioni che si possono trovare, le radio on line “l’orecchio di Internet, che ho preferito starne lontano fino a che il mio compito da studente non fosse terminato) ma non voglio dimenticare il penultimo post che ho scritto che si intitolava La stufitudine quotidiana. Perché era un momento nel quale non ero incazzato o polemico… Ero stomacato… L’esigenza primaria che sentivo non era quella di scrivere ma di vomitare… Alcuni di voi mi conoscono personalmente, tantissimi altri invece solo attraverso questo blog: comunque per chi ancora non lo avesse capito io sono un tipo piuttosto diretto… Che spesso (leggi sempre) quando parla usa terminologie molto più forti di quelle che si trovano qui su questo blog… Questo vuol dire che quando uso il termine vomitare intendo nausea, schifo, ribrezzo e quasi rassegnazione per quello che accade intorno a noi… (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »