Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘technology’ Category

Tutti quelli che considerano Wikipedia un mezzo poco affidabile si devono ricredere… Alla fine ogni individuo, chi più chi meno, va a dare un’occhiata su quali informazioni l’enciclopedia multimediale riporti su quel personaggio, evento o istituzione… E nessuno resta indifferente all’impatto che queste informazioni hanno sulle persone… (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Stavo pensando che sarebbe ora di consigliare qualche altro blog da vedere… Se volete vedere quello di un vero cultore del web e dell’informatica non potete non visitare il sito-blog del Fox… Un sito fatto bene… Non fregnacce… Guardare per credere!!!

Read Full Post »

La Apple sta per far uscire in nuovo iMac e Steve Jobs ha subito usato parole impegnative: “è il computer desktop più incredibile che abbiamo mai prodotto”… E che già in questi ultimi anni la Apple aveva dimostrato di saperci fare con la tecnologia realizzando prodotti affidabili, di qualità e soprattutto di tendenza… (altro…)

Read Full Post »

La mia amica CapraCotta mi segnala che ci sono altre iniziative simili a quelle del carcere di Torino per quanto riguarda lo sbarco dei detenuti sul web. Anche nel carcere di San Vittore, a Milano, esiste un’iniziativa on line che non è solo un blog ma una vera e propria iniziativa editoriale fatta a sito: una vera testata che vanta una vera e propria redazione… (altro…)

Read Full Post »

Come avrete capito non ho la capacità di stare sulla notizia… O forse mi piace invece leggere le notizie, capire quelle che mi colpiscono realmente, farmi fermentare qualche idea e poi scrivere le mie impressioni… Certo non è un metodo da poeta… Non lascio sempre uscire subito quello che ho dentro (se escludo quando certe notizie mi fanno sbottare) soprattutto quando devo scrivere: è molto più facile che sbraiti quando discuto con altre persone… Forse quindi vado a parlare di cose che già saprete ma di certe cose più se ne parla meglio è… (altro…)

Read Full Post »

Internet è un mezzo che davvero è in continua evoluzione… Oggi una comunità è di moda, il giorno dopo ormai è cosa vecchia… Il problema è che in tutta questa velocità i mass mediologi non ci capiscono nulla… Si limitano solo a registrare gli eventi… Second Life ha segnato una vera e propria moda che dura da diversi anni… Come tutte le mode però sembra destinata a tramontare… Lo riporta il Corriere.it che dedica un articolo all’argomento… Sembra che moltissime aziende che avevano deciso di entrare a far parte di questa (che erroneamente viene definita) realtà virtuale (per ulteriori informazioni vi farei leggere la mia tesi ma soprattutto vi consiglierei alcuni volumi ed autori della mia bigliografia ma per problemi burocratici preferisco aspettare…magari farò un post solo su questo) abbiano cambiato idea, abbandonando questo nuovo mondo… Non mi sento di condannarli: avranno letto anche loro la notizia che il Giornale, il quotidiano in mano alla famiglia Berlusconi (e cosa non c’hanno in mano quelli?) ha deciso di sbarcare su Second Life…. Nemmeno io vorrei vivere vicino a loro… Ma vi immaginate cosa vorrebbe dire vedersi Belpietro tutti i giorni? Nemmeno nella realtà più virtuale dell’inesistente sarebbe sopportabile… Insomma sembra che i vicini non abbiano gradito il nuovo arrivato ed abbiano iniziato ad andarsene… Forse lo stalliere di casa aveva un’aria poco raccomandabile… Torniamo però a fatti seri che riguardano il mondo della comunicazione su web: questo non significa che le esperienze della “realtà virtuale” (la chiamo così per capirci ma non è virtuale in quanto già Aristotele differenziava tra atto e potenza, termine quest’ultimo che deriva da virtus che a sua volta da origine a virtualis e che quindi vuol dire che potrebbe attualizzarsi ma non lo è… quindi una realtà non può essere virtuale e comunque ogni esperienza vissuta anche attraverso lo schermo di un computer ha un legale con il mondo reale e concreto….) stiano finendo anzi se ne stanno creando di nuove, forse più curiose ed interessanti… Come quelle di una leggenda che arriva dal passato, di quelle della serie “a volte ritornano” ma che forse non se n’è nemmeno mai andata…. Sto parlando della Barbie… Si la bambolina dalle gambe lunghissime e sempre ben fornita che è stata il mito delle ragazzine di tutte le età… Quella con più abiti, accessori e che ha cornificato il povero Ken… Abbandonato dopo anni che le faceva il filo con risultati scarsi… Insomma torna: un po’ diversa, in formato 3D ma è ancora lei… Solo che si è aggiornata… Rifatta il trucco (ammettiamo: non aveva mai dato l’idea di una “al naturale”!!!)…. Lo diceva anche l’articolo del Corriere.it ma se non ci credete cliccate qui ed andate a vedere… Insomma la Rete è un luogo dove tutto è in continuo cambiamento e dove puoi ritrovarti famoso oggi e domani nessuno…. Questo a dir la verità succede soprattutto per queste comunità che dopo un po’ di tempo perdono il fascino iniziale… Qui si aprirebbe un vero e proprio baratro su cosa possa durare sul web (io per esempio sostengo che le webradio ce la possano fare…ma anche su questo leggete la mia tesi…quando sarà finita e io mi sarò laureato!!!)… Ma è il bello della Rete: chi l’avrebbe detto che nel tempo della tecnologia a vincere sarebbe stata ancora Lei? La Barbie internazionale? Quella che non invecchia mai… anzi si trasforma, ringiovanisce ed è sempre alla moda tanto che Cher le fa una pippa? Misteri della tecnologia (forse…)

Read Full Post »